Il progetto Zeb, una casa che rispetta l’ambiente.

Lascia un commento
Architettura, Sostenibilità

Lo studio di architettura norvegese Snøhetta, già noto ai nostri lettori per la progettazione dell’Opera House di Oslo, ci ha recentemente stupito con la realizzazione della prima casa ecologicamente consapevole, un traguardo raggiunto per frenare i cambiamenti climatici.

Costruita in Norvegia, a Larvik, la casa ecologicamente consapevole è stata progettata e costruita dallo studio di architettura Snøhetta in collaborazione con il Research center on zero emission building di Trondheim, SINTEF, Brødrene Dahl e Optimera dimostrando così, con il progetto Zero emission buildin (Zeb) pilot house, la possibilità di costruire interi edifici a zero impatto ambientale. Il progetto, motivato dalla necessità di costruire abitazioni che non incrementino i cambiamenti climatici, autoproduce energia in surplus rispetto al reale fabbisogno domestico e dimostra di avere un livello di compensazione della CO2 pari al 100 per cento, fregiandosi in questo modo del titolo di Zeb-OM (zero energy building). A questo proposito sono veramente eccezionali i risultati delle stime energetiche della residenza, che comprendono anche 20.000 chilometri l’anno percorsi da un veicolo elettrico in dotazione alla casa. I pannelli solari termici e fotovoltaici, ma soprattutto la scelta di materiali costruttivi adeguati, rappresentano una nuova direzione per lo sviluppo dell’edilizia sostenibile, permettendo la totale compensazione delle emissioni prodotte dalla combustione fossile e riducendo anche le emissioni dei gas a effetto serra.

Il prototipo Zeb pilot house di Snøhetta, nasce come casa unifamiliare, ma la prima volta i 200 metri quadrati dell’abitazione sono adibiti a laboratorio di ricerca sul tema della progettazione residenziale a zero emissioni. La scelta di costruire una casa pilota per la formazione e la sensibilizzazione all’edilizia sostenibile e al design ecologico sottolinea l’attenzione degli architetti a una nuova forma di progettazione che, dal primo schizzo di un edificio alla realizzazione, ha come tema centrale il rispetto dell’ambiente. La casa ecologicamente consapevole nasce orientata verso sud-est, dotata di un tetto spiovente coperto da pannelli fotovoltaici e da un sistema di raccolta e riciclo delle acque e collegata a un sistema di sfruttamento dell’energia geotermica. L’energia prodotta è pulita, l’energia utilizzata è minima e il confort ambientale dell’abitazione è di altissimo livello, assicurando alla casa la certificazione Zeb-Om per il 100 per cento di CO2 compensata. Neanche l’aspetto di approvvigionamento alimentare è stato trascurato dallo studio Snøhetta, infatti la casa è circondata da uno spazio verde adibito a orto e a frutteto così da incentivare la produzione di cibo a piccola scala.

Il progetto Zeb è un’abitazione che vuole facilitare lo sviluppo di una metodologia di progettazione residenziale con soluzioni sostenibili integrate, contenendo tutti i principi per la realizzazione e l’uso di una casa a basso impatto ambientale. Per contrastare i cambiamenti climatici non è sufficiente lo sviluppo tecnologico e l’ottimizzazione di comfort e consumi: perché la casa ecologicamente consapevole diventi una realtà diffusa è necessario che il prossimo passo arrivi dagli stessi abitanti. La luce solare, il paesaggio esterno, gli elementi costruttivi sono tutti parte di un progetto che tenta la riconciliazione tra l’uomo e l’ambiente, abitativo e non. Così, il riscaldamento e il raffrescamento sono risolti passivamente attraverso la geometria della casa stessa, lo studio dell’orientamento solare e l’impiego di materiali e tecnologie scelti per la loro capacità di contribuire alla qualità dell’aria, all’illuminazione e al comfort dell’abitazione senza avere effetti negativi, dannosi soprattutto per i cambiamenti climatici. Un progetto ambizioso, guidato dalle più avanguardistiche ricerche sulle nuove tecnologie applicate all’edilizia, che pone l’accento sul mantenimento del comfort domestico attraverso la sola consapevolezza ambientale degli abitanti.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...