Volare, volare…inquinare!

Lascia un commento
Sostenibilità, Turismo

L’estate è alle porte e già in tanti sognano vacanze su qualche atollo, in qualche località esotica e lontana dalla consueta routine cittadina, forse in molti di meno sanno che quei posti paradisiaci, dalle sterminate spiagge bianche e dal mare cristallino, stanno scomparendo, divorati non solo dalla tragica cementificazione e dall’incubo del villaggio turistico, ma soprattutto dall’inquinamento.
Il peggior nemico delle località da sogno sono proprio i carburanti degli aeri che ci portano in questi luoghi da mille e una notte. Negli ultimi anni l’inquinamento aereo ha toccato picchi sempre più preoccupanti e la diffusione dei voli low cost è la causa principale di questa crescita esponenziale.

Gli aerei civili, alimentati a cherosene, un carburante di origine fossile, rilasciano nell’atmosfera degli ossidi di azoto, estremamente dannosi e causa prima dell’effetto serra. Nessuna delle compagnie aeree prevede a breve termine la sostituzione del tradizionale carburante con alternative meno inquinanti, saremo noi consumatori a doverci rimboccare le maniche per salvare il nostro ecosistema. Vediamo come. E’ importante sapere che volare di notte o durante la stagione invernale è deleterio per l’impatto ambientale, mentre si può piacevolmente constatare che gli scali sarebbe meglio evitarli, poiché è proprio nella fase di decollo e atterraggio che gli aerei consumano più cherosene, affermazione avvalorata dalle statistiche pubblicate da noti poli di ricerca sull’inquinamento ambientale su molti siti web.
Questi nuovi studi sull’atmosfera illustrano come le emissioni aeree nelle tratte più lunghi (più di sei ore) siano composte solo dai due terzi di anidride carbonica emessa in un viaggio breve, ma non solo anche tirare lo sciacquone ad alta quota incide gravemente sul consumo di cherosene e sulle relative emissioni. Sembrerebbe quasi una disincentivazione a viaggiare ma pensandoci bene è più importante vivere in un pianeta sano.

© Biaph/Flickr
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...