La Casa vicino alla ferrovia di Edward Hopper: perché ci affascina questo paesaggio inanimato?

Lascia un commento
LaCastagna

Spesso La sottile linea d’ombra scrive articoli magistrali su uno dei miei autori preferiti: Edward Hopper. Condivido sperando che anche voi possiate apprezzare questo artista e questa brillante blogger!

La sottile linea d'ombra

Dopo le rivoluzioni dell’astrattismo e del cubismo, come riusciamo a considerare interessante ed innovativo un quadro figurativo, tecnicamente tradizionalissimo, come La casa vicino alla ferrovia di Edward Hopper?

Come ormai saprete, mi piace pormi domande e cercare di trovare una risposta così oggi,  per il ciclo Un incanto di panorama, ci allontaniamo da Kandinsky (che ci ha deliziato nello scorso post) e ci dedichiamo a uno degli incontrastati maestri dell’arte americana. In particolare, ho scelto quest’opera perché la adoro e soprattutto perché la trovo significativa e rappresentativa delle idee che cercherò di esprimere. Ma direi di partire con ordine.


Edward Hopper, La casa vicino alla ferrovia, 1925

House by the Railroad, by Edward Hopper Edward Hopper, Casa vicino alla ferrovia.

Chi è Edward Hopper (1882-1967)?

Edward Hopper nasce a Nyack, una cittadina sul fiume Hudson (sempre qui si torna, o si parte, parlando d’arte americana!), dopo qualche anno frequenta la New York School of…

View original post 706 altre parole

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...