A tavola con Krzysztof Kokoryn, tra arte e momenti di vita

Lascia un commento
Arte

L’opera proposta da Krzysztof Kokoryn rappresenta una tavola imbandita, intorno alla quale alcuni commensali si dilettano nell’ascolto della musica intonata dalla chitarra di uno di questi.
L’artista polacco ritrae otto personaggi nel momento successivo alla fine del pasto quando, con gli ultimi bocconi ancora in mano, bevono vino apprezzando la compagnia e le melodie degli stornelli. I visi appesantiti dal pasto, probabilmente lauto e sostanzioso, narrano i diversi momenti di vita che coinvolgono gli astanti, contenuti in una tela priva di ambientazione. Le emozioni trapelano dagli sguardi che dall’interno del quadro diventano propri dell’osservato grazie alla pennellata fluida, alle tinte luminose scelte nella gamma dei colori puri e a un formalismo espressivo che trova i suoi prodromi nell’opera di Henri Matisse e di Pablo Picasso.

I personaggi sono quelli prediletti da Kokoryn: musicisti, artisti circensi, animali, oggetti che caratterizzano la vita quotidiana, quelli amati dall’artista che assurgono a emblemi capaci di raffigurare o meglio di svelare timidamente un momento introspettivo attraverso il quale si palesa la personalità dei soggetti. I volti dei personaggi raffigurati parlano della vita, delineano il carattere che attraverso lo sguardo intenso e profondo l’osservatore può cogliere. Le forme, geometriche e scultoree, confermano che questi sono personaggi reali, che vivono il contesto rappresentato dall’artista con un gesto, un azione, un oggetto caratterizzante. Il sintentismo, le ampie campiture quasi prive di chiaroscuro, la linea netta che contorna quest’ultime rendono seducente, tangibile, solenne la pittura di Krzysztof Kokoryn, e allo stesso tempo lasciano riflettere sul tema stesso della vita.

kokoryn4

Krzysztof Kokoryn è un artista polacco operante nel campo della rappresentazione pittorica e nell’ambito cinematografico. Laureato in pittura all’Accademia di Belle Arti di Varsavia, Kokoryn ha da subito intrapreso la duplice strada della pittura e del cinema, collaborando con lo studio cinematografico del professor Daniel Szczechura. L’artista vanta il riconoscimento di numerosi premi: nel 1993 per il film “Tingiel Tangiel”, due anni più tardi, a Zakopane, in Polinia, ha ricevuto il premio per un documentario su Antoni Rząsie “Dio Lumberjack”, nel 1999 e nel 2000 è premiato a Danzica per la migliore animazione con i film “Hill” e “Zorro” e nel 2001 per il miglior video musicale per i bambini. I dipinti di Krzysztof Kokoryn sono esposti in collezioni private in tutto il mondo, tra cui in Germania, in Giappone e a Washington.

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...