Vita rurale

Lascia un commento
LaCastagna

Ara l’orto prima del sole
quand’anche il primo gallo freme la notte,
stanco del suo duro da fare:
odiato chiacchierone sveglia l’aia al traballante barlume,
quando il contadino dimentica i sogni
nell’acido odore del risveglio.
La nuova piantagione è ormai sterile,
ma le dita spoglie della massaia
raccolgono laboriose la verza
all’eremo del suo campo:
ella, china sulla terra di muschio e ghiaccio,
si confonde oltre lo scialle gravido di bora,
intanto invidia il pollaio in festa
e l’alba vergine al di là dei monti.

© IlaDam/Pensieri erranti
Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...