Expo Milano 2015, emozioni a caldo

Lascia un commento
Società e Territorio

Dal 1851, ogni 5 anni, per la durata di sei mesi, le città di tutto il mondo ospitano un evento unico: l’esposizione universale. Nel 2015 è il turno del capoluogo lombardo che, proprio il primo maggio, ha aperto i cancelli di Expo Milano 2015.

Con il motto “Nutrire il pianeta, energia per la vita”, Expo Milano 2015 tocca il nervo scoperto della politica internazionale, l’alimentazione e la nutrizione del pianeta, ma lo fa con garbo, entrando in punta di piedi nella coscienza dei visitatori. La consapevolezza sui temi che affliggono il pianeta passano in sordina ma sono presenti, non è presente il dramma della fame ma le grandi risorse dei paesi, non è visibile la povertà, la malnutrizione e le disuguaglianze ma ogni padiglione uno dopo l’altro celebra la bellezza, l’unità e le capacità della propria nazione in una successione di eventi e spettacoli che emozionano e coinvolgono.
Se da un lato il progetto dell’area, affidato a un gruppo di architetti di fama mondiale tra cui Stefano Boeri, Ricky Burdett e Jacques Herzog, non colpisce per l’originalità, richiama lo schema a scacchiera degli insediamenti militari romani, e da l’idea di essere una isola dispersa nel nulla; dall’altro i padiglioni delle nazioni estero sono eccezionali.

Ormai tutti sappiamo che il sito espositivo si sviluppa lungo due assi, il principale, il cardo, che ospita i padiglioni italiani, quello ortogonale, il decumano, dove si susseguono i padiglioni di tutte le nazioni che danno vita all’evento. Ebbene, proprio questo susseguirsi di culture, musiche, tradizioni, lingue, gastronomie diverse sono l’anima pulsante di Expo Milano 2015. Dove si accende il folclore di tutto il mondo, lungo il decumano, ti dimentichi di parlare italiano, lasci in un angolo le tue tradizioni e ne assorbi di nuovi, ma soprattutto in momento di festa e di generale esaltazione prendi consapevolezza dell’importanza del cibo per la vita del nostro pianeta.
Sfamare il pianeta significa portare la pace tra i popoli, personalmente spero Expo 2015 abbia la forza di trasmettere il suo, il nostro, messaggio e di lasciare le basi di un nuovo sistema sociale più equo e giusto.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...